Calabria Wild

I Predatori del Bassofondo di Danilo Triolo

2020-03-21 09:53

andrea

calabria wild, pescare milazzo, bassofondo, pesca leccia, pesce serra, danilo triolo,

I Predatori del Bassofondo di Danilo Triolo

Ci sono però pesci predatori che girano e cacciano nel bassofondo.Quelli più presenti sono la leccia, il pesce serra, la spigola, il barracuda e il carangide m

Articolo di Danilo Triolo di Pescare Milazzo,  2 foto gentilmente concesse da Calabria Wild

 

Solitamente le catture più importanti si hanno a profondità impegnative, dove i grandi predatori si portano in caccia su scogliere rocciose a picco sul mare, secche e cigliate rocciose a profondità importanti.

Il bassofondo resta una zona di poco interesse per la ricerca dei predatori e di tutti quei pesci ''importanti''.
Sappiamo benissimo che nell'arco degli anni diversi pesca sub hanno avuto incontri di dentici, cernie e ricciole in pochi metri d'acqua, ma si tratta di casi fortuiti (e veramente rari), in particolare nelle nostre povere acque.

Ci sono però pesci predatori che girano e cacciano nel bassofondo.
Quelli più presenti sono la leccia, il pesce serra, la spigola, il barracuda e il carangide mediterraneo.

LECCIA - Grande carangide che può raggiungere anche i 40kg di peso, frequenta maggiormente le grandi foci dei fiumi dove trova le sue prede preferite: i cefali.
Raramente si può incontrare lungo le scogliere sia naturali che artificiali dove la minutaglia non manca.
Si pesca solitamente in estate e autunno all'aspetto. Meglio concentrarsi in quelle zone ricche di mangianza.

PESCE SERRA - Predatore d'eccellenza del bassofondo, presente maggiormente negli ultimi anni in tutte le coste italiane.
Lo si trova un po' ovunque, ma le foci dei fiumi sembrano le zone più interessate dai serra. Anche i frangiflutti sottocosta sono ottimi ambienti per dare la caccia a questo pesce.
Come la leccia anche il serra e ghiotto di cefali, infatti più o meno frequentano gli stessi ambienti.
Il serra è maggiormente presente in estate e autunno, gli orari migliori sono alba e tramonto, anche il tardo pomeriggio è un'ottimo orario.
Si pesca all'aspetto e all'agguato.

SPIGOLA - Questa è la più ricercata nella pesca in bassofondo.
Pesce molto prelibato è regina indiscussa della pesca invernale.
La si trova in tutti gli ambienti, dalle foci, alle scogliere basse come nei frangiflutti.
Ama cacciare con acqua un po' torbida e nella risacca.
Il periodo migliore va da novembre a marzo, quando questa si porta sottoriva per la riproduzione.
La si pesca maggiormente all'aspetto, questo pesce è abbastanza curioso e se la tecnica viene svolta bene, la spigola arriverà a tiro facilmente.
Tra i frangiflutti anche la pesca all'agguato porta ottimi risultati.

BARRACUDA - Predatore presente nelle scogliere rocciose e secche. Nei cambi di luce non è raro trovarlo in caccia nel sottocosta tra gli scogli.
Si pesca all'aspetto e all'agguato, più o meno tutto l'anno.
Diversamente dagli altri predatori citati, questo e un po' meno frequente nel bassofondo.

CARANGIDE - Chiamato anche carango o carangide mediterraneo, pesce che raramente supera i 3kg di peso. Molto simile alla ricciola, infatti e della stessa famiglia.
Lo si trova un po' ovunque, in particolare in tutti quei siti dove ci sta molta mangianza.
Pesce gregario, è molto veloce ed è sensibile alla tecnica dell'aspetto.

9025598028510795583098332611644805242945536n-1584780398.jpg9034727528510794416431787295450574474969088n-1584780413.jpg9040838028510790649765494547468904368177152n-1584780438.jpg9042836428510792349765322036470189486243840n-1584780453.jpg9042840728510793283098567064546411018190848n-1584780467.jpg9052659028510788783099015182761203864174592n-1584780484.jpg

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.​

@calabriawild

INFO AND CONTACTS


facebook
youtube
instagram
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder